Casa » Sport

Zidane e Ronaldo in coro: "Il rigore per noi è netto"

14 Aprile, 2018, 02:17 | Autore: Ave Pintor
  • Mario Mandzukic

Era un fischio difficile ma corretto e poi ha dovuto prendere subito un'altra decisione. "Un arbitro all'altezza non infrange il sogno di una squadra che ha dato tutto in campo". "Il calcio è così, si realizza il momento, bello o brutto che sia". E così hanno apparecchiato la tavola per servire questa beffa: così non si fa, è un grave danno di immagine per il calcio. Oggi si sarebbe potuto parlare di una grande impresa, ma tutta l'attenzione si è focalizzata solamente sui minuti finali che hanno portato al dubbio rigore realizzato da Ronaldo. Come testimonia una foto postata su Facebook dal conduttore radiofonico Gianni Simioli, il piatto del giorno è "Real pasta e patate con rigore", chiaro riferimento all'episodio che ha sancito la fuoriuscita della Juventus dalla massima competizione europea.

Una vicenda surreale ha avuto per protagonista Michael Oliver, ex dentista di Sunderland nonché omonimo dell'arbitro tristemente famoso per quanto accaduto al Bernabaeu. Durante l'85° minuto di Real Madrid-Juventus infatti, le telecamere che trasmettevano in diretta l'incontro di ritorno dei quarti di Champions League su Canale 5, hanno inquadrato lo striscione del club bianconero di Offida appeso sugli spalti del "Santiago Bernabeu". Sono contento perché complessivamente meritavamo di passare. Cosi' il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, dopo l'eliminazione in Champions, con un rigore per il Real Madrid in pieno recupero. Siamo orgogliosi. Sul resto non so che dire. Soprattutto il punto sulla partita dell'andata.

E se l'arbitro non avesse fischiato quel rigore? Passano il turno i padroni di casa, segna indovinate un po, il solito Cristiano Ronaldo che stavolta ha messo la firma dal dischetto.

La Juventus rimonta lo svantaggio al Bernabeu.

Un gol di Mandzukic, il raddoppio, la traversa di Isco, il tris di Matuidi. Insomma, non proprio una gran serata per l'arbitro 'ragazzino'.