Ai domiciliari due sindaci della Bergamasca

16 Aprile, 2018, 14:37 | Autore: Menodora Allio
  • Arresti domiciliari per i sindaci di Foppolo e Valleve nella Bergamasca associazione a delinquere

Nei loro confronti i militari dei Comandi Provinciali della Guardia di Finanza e dei Carabinieri di Bergamo hanno dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Bergamo, dott.ssa Bianca Maria Bianchi.

Fondi pubblici, appalti truccati, truffa e bancarotta fraudolenta: non sono certo "minime" le accuse con le quali i sindaci di Foppolo e Valleve (due paesi della provincia di Bergamo) sono stati arrestati e messi ai domiciliari stamane dai Carabinieri di Zogno e dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico. I due primi cittadini avrebbero architettato un disegno criminoso per conseguire fondi pubblici ai danni della Regione Lombardia e con l'obiettivo di truccare appalti.

I due amministratori, accusati anche di falsificazione di atti pubblici, abuso d'ufficio e bancarotta fraudolenta per il fallimento della "Brembo Super Ski", società partecipata, avrebbero operato con la complicità, a vario titolo, di una dipendente del Comune di Foppolo, della moglie di Berera e di due imprenditore - uno dei quali bresciano - tutti raggiunti da misure cautelari e interdittive.

Perquisite le abitazioni dei due sindaci, che secondo gli investigatori avrebbero falsamente rendicontato spese e investimenti fino a 16 milioni e mezzo di euro e ottenendo indebitamente contributi regionali per oltre 3 milioni e 290 mila euro.

È stato scoperto un trasferimento di circa 700.000 euro dalla Brembo Super Ski, poi fallita, in favore di una società di Hong Kong, giustificata da una presunta attività di ricerca di investitori asiatici. L'inchiesta mette a soqquadro anni di sospetti, spiegano dalla Procura, dietro ad alcuni finanziamenti "sospetti" nell'area della Bergamasca: "tra le indagini è finita anche la gara bandita dal Comune di Foppolo per il riposizionamento di una telecabina 12 posti sul nuovo tracciato 'Ronchi-Montebello', oggetto di incendio doloso nel corso del mese di luglio 2016", rilancia l'Ansa su fonti giudiziarie. A quanto pare il sindaco di Foppolo si sarebbe accordato con l'unico ingegnere partecipante, che si è poi aggiudicato il bando. La donna è stata destinataria del provvedimento di sospensione dall'esercizio del pubblico ufficio. Nel mirino sono finiti anche i lavori e il coordinamento della sicurezza per lo stesso cantiere della telecabina. Entrambe i professionisti sono stati destinatari del provvedimento di sospensione temporanea dall'esercizio della professione nei confronti di pubbliche amministrazioni.