Dona un pezzo del suo fegato al figlio neonato e lo salva

16 Aprile, 2018, 21:28 | Autore: Menodora Allio
  • Getty Images  iStock

Il papà e la mamma si erano subito resi disponibili. Adesso, in ogni caso, sia il padre che il piccolo godono entrambi di ottima salute. Un bimbo di neanche un anno è in fin di vita e ha urgente bisogno di un trapianto di fegato.

Gesto "eroico" a Padova dove un padre salva letteralmente la vita al figlioletto donandogli una parte del suo fegato.

Il bambino era affetto da un'atresia biliare, si tratta di una patologia tipica dei neonati - ma di origine sconosciuta - che provoca infiammazione ai dotti biliari.

Dopo un periodo di degenza ora padre e figlio stanno bene. La delicatissima operazione è stata eseguita dall'équipe del Centro di chirurgia epatobiliare e trapianti di fegato dell'Azienda ospedaliera universitaria, coordinata dal professor Umberto Cillo. Ovvero i canali che servono al trasporto della bile dal fegato all'intestino. Il papà donatore è stato ricoverato per una settimana. Ora questo bambino, una volta superato il decorso post-operatorio, potrà avere una vita normale.

Nell'ospedale veneto non si eseguiva un trapianto epatico da donatore vivente da vent'anni: l'ultimo risale al 1997, quando un ferroviere croato donò parte del suo fegato al figlio, malato di tumore. Un intervento straordinario, tanto che il ragazzino venne poi ricevuto dal Papa.