Ex capo Fbi: "Trump immorale come un boss della mafia"

16 Aprile, 2018, 09:41 | Autore: Menodora Allio
  • “Trump come un boss mafioso e bugiardo incallito”

È in uscita la prossima settimana, ma i media americani ne hanno dato le prime ampie anticipazioni.

Nelle oltre 300 pagine di memorie intitolate "A Higher Loyalty: Truth, Lies and Leadership" l'ex dirigente dell'Fbi si toglie più di un sassolino dalle scarpe, dopo essere stato licenziato in tronco dal presidente americano nel maggio del 2017 per non essersi piegato al suo volere in relazione alle indagini sul Russiagate.

Comey racconta tutto dall'inizio, cominciando dal primo incontro con Trump, "letteralmente ossessionato dal dossier dell'ex spia inglese Christopher Steel", lo 007 ingaggiato da Jeb Bush che sarebbe in possesso di documenti così scottanti da rendere Trump ricattabile.

"Lo deve fare per rassicurare mia moglie Melania, disse Trump secondo il racconto di Comey: "Negò con forza quelle accuse".

Immediata la replica di Trump, come al solito affidata a Twitter: "James Comey è un provato spione e bugiardo". Per questo pare abbia detestato il fatto che James Comey, dall'alto dei suoi 2 metri e 03, lo abbia definito "più basso di come me lo aspettavo" e, dulcis in fundo, con "mani piccole". Comey nel libro scrive che Trump gli chiese di indagare sul presunto video in cui il tycoon veniva ripreso nella camera d'albergo dove alcune prostitute urinavano sul letto dove avevano dormito Barack e Michelle Obama.

In quell'incontro il presidente era molto agitato, tanto che Comey, viene riportato nel libro, a un certo punto lo interruppe: "Non siamo qui per indagare su di lei presidente". "E lui sembrò calmarsi'", spiega ancora Comey. I commenti di Comey procedono sferzanti: "La sua faccia appariva leggermente arancione con brillanti mezzelune bianche sotto gli occhi, dove immaginavo che mettesse piccoli occhiali abbronzanti, e capelli biondi lucenti e pettinati in modo impressionante, che a prima vista sembravano essere tutti suoi"; oppure: "Fissavo le morbide buste bianche sotto i suoi inespressivi occhi azzurri".