Casa » Sport

Tracollo Lazio: 4-1 a Salisburgo e addio all'Europa League

17 Aprile, 2018, 10:40 | Autore: Ave Pintor
  • Lazio Salisburgo. L'undici iniziale

Dopo aver sfiorato una ghiotta occasione per sopravanzare nuovamente la squadra allenata da Marco Rose, in poco meno di 10 minuti i biancocelesti hanno subito ben tre goal, dicendo di fatto addio all'Europa League.

La Lazio non ne ha più e il Salisburgo infierisce: Haidara colpisce al 72' con un gran tiro dai 25 metri che si infila all'angolino basso sulla sinistra nonostante il tentativo di intervento di Strakosha.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento. La Lazio, sotto shock, non ha la forza per reagire e viene eliminata. Ma non spiegano nulla, di questi ultimi trenta maledetti minuti che hanno buttato la Lazio fuori dall'Europa. Svanisce quello che poteva diventare un importante obiettivo stagionale e poco importa se è stato eguagliato il record di Eriksson del 1999/2000 (109 gol). Tutto accade nella ripresa e, inspiegabilmente, la luce si spegne dopo il gol del vantaggio segnato da Immobile al 10′. Prima Luis Alberto spreca clamorosamente in contropiede il gol dell'1-2, poi arrivano in rapidissima sequenza le reti di Haidara, Hwang e Lainer. Luis Alberto inventa un super assist di tacco per Immobile, l'attaccante della nazionale ha una piccola esitazione nel controllo che consente ad Alexander Walke di chiudergli lo specchio e respingere. Immobile e compagni sbagliano l'approccio, Inzaghi le scelte in corsa.

SALISBURGO-LAZIO, EUROPA LEAGUE- La Lazio perde le semifinali di Europa League. Il vantaggio dura però praticamente una manciata di secondi: sul riversamento di fronte Dabbur entra in area palla al piede e calcia, trovando la deviazione di Luiz Felipe che inganna Strakosha, 1 a 1. La sbavatura al centro dopo pochi minuti, quando Hwanga prova a spaventare Strakosha, è un'eccezione alla regola.

Così però non è stato perché dopo il vantaggio dei ragazzi di Inzaghi è arrivato subito il pareggio di Dabbur.

Salisburgo: Walke 7; Lainer 7, Ramalho 6,5, Caleta-Car 6,5, Ulmer 7; Haidara 7, Schlager 6,5, Berisha 7; Yabo 6 (84′ Minamino sv); Hwang 7 (79′ Gulbrandsen sv), Dabbur 7. Incredibile: con questo risultato passa il Salisburgo. In semifinale vanno gli austriaci.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, De Vrij, Radu; Basta ('60 Marusic), Parolo, Lucas Leiva ('77 Nani), Milinkovic Savic ('70 Felipe Anderson), Lulic; Luis Alberto; Immobile.

Inzaghi per cambiare ritmo mette Lukaku e Anderson per Basta e Milinkovic-Savic.