IPhone SE 2, nuovi documenti potrebbero anticiparne l'arrivo imminente

20 Aprile, 2018, 10:23 | Autore: Abelardo Magnotti
  • IPhone SE 2, nuovi documenti potrebbero anticiparne l'arrivo imminente

Dopo Apple Music, Apple News in versione premium diventerebbe il secondo servizio in abbonamento offerto dalla società di Cupertino il quale potrebbe essere reso disponibile non solo per i già proprietari di un dispositivo Apple ma anche per chi ha un dispositivo Android - al servizio musicale di Apple hanno infatti accesso anche i proprietari di device Android tramite app ufficiale sviluppata per la piattaforma mobile di Google e disponibile nel Play Store, motivo per cui è presumibile che Apple News sarà disponibile anche sui device Android. A rivelare il tutto nelle ultime ore è stato il noto Ming-Chi Kuo, non nuovo ad anticipazioni importanti sul mondo della Mela Morsicata: stando all'analista, il colosso californiano realizzerà il prossimo melafonino a doppia SIM e la nuova configurazione sarà applicata all'iPhone LCD con diagonale da ben 6.1 pollici.

I nuovi modelli registrati sono tutti dotati di iOS 11 come sistema operativo e sono identificati dai numeri A1920, A1921, A1984, A2097, A2098, A2099, A2101, A2103, A2104, A2105 e A2106. Le prime indiscrezioni, in realtà, si sono concentrate per lo più sul nome, che rimane ancora un mistero, e sul prezzo. Come sappiamo anche da rumor precedenti, la tecnologia Dual SIM potrebbe essere implementata anche sul modello top gamma, quello con display OLED da 6,5 pollici, mentre non dovrebbe essere presente sulla variante OLED da 5,8 pollici. Potrebbe trattarsi del tanto atteso iPhone SE di seconda generazione. In definitiva, Kuo afferma che il modello con SIM singola potrebbe "aiutare ad aumentare la quota di mercato in Cina e nei mercati commerciali".

L'analista si è mostrato piuttosto ottimista sulle vendite di questo modello di iPhone LCD e prevede che la compagnia di Cupertino potrebbe vendere tra le 100 e le 120 milioni di unità tra il terzo trimestre del 2018 e il terzo trimestre del 2019. Continuate a seguirci se volete restare aggiornati si questa notizia.