Casa » Sport

Serie A, Fiorentina-Lazio 3-4: tris di Veretout, ma decide Luis Alberto

20 Aprile, 2018, 22:24 | Autore: Ave Pintor
  • Fiorentina Pioli e l'esame Lazio''Servirà una grande gare

29' - Sagra degli errori: rigore inventato per un tocco che non c'è di Luiz Felipe su Biraghi. Al 54' invenzione del francese che salta due uomini in area di rigore e trafigge con un secco sinistro Strakosha per il momentaneo 3-2. Davvero incredibile come Damato non abbia concesso il tiro dagli undici metri alla squadra di Inzaghi (nel frattempo espulso). Veretout, che adesso chissà quanto vale (la presunta valutazione di 20 milioni fatta dal Lione e rimbalzata nei giorni scorsi dalla Francia fa sorridere...) e Luis Alberto. Sul finire di primo tempo la Lazio agguanta il pareggio: sugli sviluppi di un corner, è Caceres a svettare più in alto di tutti e a incornare di testa.

"Il cuore dei miei ragazzi e la lucidità che abbiamo avuto sono gli aspetti su cui voglio soffermarmi". E quando si parla di imprese epiche in biancoceleste la mente va subito all'annata 1986-87 quando la squadra allenata da Eugenio Fascetti, allora in serie B, nonostante i 9 punti di penalizzazione riuscì a conquistare un'incredibile salvezza dopo i drammatici spareggi di Napoli con Taranto e Campobasso.

Gol annullato per fuorigioco di Simeone: situazione difficilissima da leggere, secondo Cesari. Mi ero stupito, a inizio stagione, di non trovare la Lazio tra le prime 8. La corsa per l'Europa League della Fiorentina si complica.

Si piazza in mediana, Pioli gli affida il compito di rompere il gioco avversario rubando più palloni possibili e impostando la manovra viola. Non siamo stati ordinati nella gestione della palla e abbiamo commesso qualche errore di troppo. Si conclude così una gara folle, decisa da innumerevoli episodi con ben 5 interventi del VAR. Damato è apparso insicuro e poco lucido sin dalle prime battute, mentre nel finale perde di mano la partita, redarguisce di continuo i giocatori laziali, rei di perdere tempo, dimenticando l'opportuno uso dei cartellini. Due minuti e gli ospiti vanno addirittura in vantaggio con un guizzo di Luis Alberto che anticipa Pezzella su cross di Marusic.