Omeopatia: è solo un placebo. L'Ordine dei Medici boccia l'omeopatia

08 Mag, 2018, 15:48 | Autore: Rufina Vignone
  • Omeopatia: è solo un placebo. L'Ordine dei Medici boccia l'omeopatia

"Sebbene vi siano pubblicazioni di vari studi, allo stato attuale non esistono prove scientifiche né plausibilità biologica che dimostrino la fondatezza delle teorie omeopatiche secondo i canoni classici della ricerca scientifica", scrive il dottor Salvo Di Grazia, autore del documento.

Non solo. In una nota Fnomceo fa sapere che anche gli omeopati saranno coinvolti nel percorso che porterà la Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri verso gli Stati generali del 2019: è il risultato di un incontro dell'Esecutivo e del coordinatore del Gruppo di lavoro sulle medicine non convenzionali, Dario Chiriacò, con i rappresentanti di alcune società scientifiche di omeopatia, che si è svolto a Roma nei giorni scorsi. La Fnomceo, attraverso una scheda informativa, rivela che "diversi studi hanno evidenziato che nessuna patologia ottiene miglioramenti o guarigioni grazie ai rimedi omeopatici".

Per la prima volta la Federazione che unisce tutti gli Ordini medici italiani ha deciso di prendere una presa di posizione netta contro la disciplina nata nell'Ottocento grazie al medico tedesco Samuel Hahnemann e oggi praticata da moltissime persone in tutto il mondo.

Sull'effetto placebo la comunità scientifica si confronta da sempre, con posizioni spesso discordanti. Tuttavia, a dividere l'opinione pubblica ma anche professionale dei medici è soprattutto l'utilizzo dell'effetto placebo da un punto di vista etico e morale. D'altronde, per legge, un prodotto per essere venduto come omeopatico non deve contenere più di un centesimo della più piccola dose utilizzata nelle medicine prescrivibili, e quindi, per legge, non può essere venduto un prodotto che contenga un dosaggio di principio attivo farmacologicamente efficace. "Peraltro - precisano le sigle che rappresentano sia professionisti iscritti all'albo dei medici che esperti in medicine complementari e omeopatia - la pagina sull'omeopatia del sito 'dottoremaeveroche.it' è stata redatta da sedicenti esperti che in realtà non hanno alcuna esperienza in medicine complementari, come si evince anche dalla bibliografia di riferimento, risibile e già ampiamente screditata in passato". "Questa norma non intende attribuire una base scientifica a questa pratica, ma solo garantire da una parte il diritto alla libertà di scelta terapeutica da parte del cittadino e dall'altro un uso integrativo e limitato alla cura di disturbi poco gravi e autolimitanti, evitando il rischio di ritardare una diagnosi più seria o che il paziente stesso sia sottratto a cure di provata efficacia".