Istat: in aumento la povertà assoluta

09 Mag, 2018, 16:56 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Cinque milioni di italiani assolutamente poveri

La denuncia arriva dal presidente dell'Istat, Giorgio Alleva, nel corso dell'audizione sul Def, in cui sottolinea come la povertà assoluta nel nostro Paese sia in continuo aumento.

Sono 5 milioni gli italiani in povertà assoluta mentre le famiglie con tutti i membri in cerca di occupazione superano il milione.

Il dato allarmante è che la povertà è molto aumentata dagli anni scorsi: nel 2016 interessava il 7,9% della popolazione e nel 2008 solo il 3,9%.

La restante parte, invece, "deriva dal peggioramento della capacità di spesa di molte famiglie che sono scese sotto la soglia di povertà" e complessivamente si stima che lo scorso anno sono stati rilevati 154mila famiglie e 261mila individui in povertà assoluta in più rispetto al 2016. Secondo Alleva, la ripresa dell'inflazione nel 2017 può "giustificare" la metà dell'incremento della povertà assoluta. "Nel complesso si stima un leggero miglioramento rispetto al 2016 (15mila in meno), ma la situazione al Sud è in peggioramento (13mila in più)". L'aumento delle famiglie in poverta' assoluta e', inoltre, "sintesi di una diminuzione in quelle in cui la persona di riferimento e' occupata, e di un aumento in quelle in altra condizione", aggiunge l'Istat. Ad aprile, infatti, sembrano confermarsi i "segnali di decelerazione, che prospettano uno scenario di minore intensità della crescita". L'incidenza di queste famiglie e' decisamente piu' bassa al Nord (circa 2 ogni 100, rispetto a 7 su 100 nel Mezzogiorno).

Purtroppo non ci sono buone notizie. L'occupazione giovanile, evidenzia l'Istituto di statistica, "si caratterizza sempre di piu' per un'elevata incidenza di lavoratori a termine, che costituiscono circa un terzo dei lavoratori alle dipendenze e il 28,2% del totale dell'occupazione giovanile (31,1% per le donne)".

Le esportazioni, secondo la simulazione, registrerebbero un rallentamento di 1,1 punti, le importazioni di 0,3 punti.