Carlotto condannato per omicidio, scelta Rai agghiacciante

13 Mag, 2018, 02:24 | Autore: Cleonico Iarussi
  • Massimo Carlotto

Il fatto è avvenuto il 20 gennaio 1976. Dopo sei, venne graziato dal presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, tornò in libertà ed è stato riabilitato. La donna, 24 anni, venne ritrovata seminuda nella sua casa di Padova, uccisa con 59 coltellate.

A sollevarlo, il presidente del consiglio regionale Roberto Ciambetti che chiede ai vertici della tivù pubblica di tornare immediatamente sui loro passi. "Carlotto ha dato al terrorista latitante condannato all'ergastolo Cesare Battisti; di sostituire la conduzione del programma Real Criminal Minds in segno di rispetto verso la povera Margherita Magello e dei suoi familiari che sono rimasti indignati dalla scelta di affidare una trasmissione pagata dai contribuenti a un condannato per omicidio". Carlotto fuggì dapprima in Francia, poi in Spagna. Il provvedimento del Quirinale estinse la pena e riabilitò il giallista. "Credo che il responsabile di questa scelta - conclude Ciambetti - debba assumersi le sue responsabilità per quello che è molto più di un errore".