Caso Roberta Ragusa, Antonio Logli colpevole

14 Mag, 2018, 19:26 | Autore: Menodora Allio
  • Processo Logli: la sentenza d'appello conferma la condanna a 20 anni

Caso Robera Ragusa: oggi la sentenza d'Appello a carico di Antonio Logli, accusato dell'omicidio della moglie. Poco fa, è giunta la notizia che la condanna è stata confermata anche nel secondo grado di giudizio.

Antonio Logli, marito ed unico indagato per la morte di Roberta Ragusa, era presente nell' aula della Corte d'Assise d'Appello di Firenze, riunitasi da questa mattina per il verdetto finale della sentenza d'appello, un verdetto che lo avrebbe dichiarato colpevole o innocente della scomparsa della moglie, Roberta Ragusa e della distruzione del suo corpo, che ricordiamo essere scomparsa nel nulla la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012. Logli è stato già condannato a 20 anni di carcere in primo grado e l'accusa ha chiesto proprio la conferma della medesima pena inflitta nel dicembre del 2016 per le accuse di omicidio e distruzione di cadavere, oltre all'arresto. "Lo accompagnerà molto probabilmente di nuovo il figlio Daniele", annuncia l'avvocato Roberto Cavani che lo ha seguito passo dopo passo nell'infinita maratona giudiziaria insieme al collega Saverio Sergiampietri. Logli in primo grado è stato condannato a 20 anni di reclusione con rito abbreviato. Nel dibattimento si erano scontrati pm e avvocati: mentre la pubblica accusa chiedeva trent'anni per il presunto assassino, la tesi difensiva insisteva su un presunto allontanamento volontario della vittima. Antonio Logli, stando a quanto viene scritto, sarebbe "un bugiardo e ha reiteratamente e pervicacemente tentato di mistificare la realtà fornendo in più occasioni una versione degli accadimenti non corrispondente al vero e spesso smentita dagli esiti investigativi".