Rottamazione cartelle esattoriali, ultimi giorni per aderire. Come fare

14 Mag, 2018, 11:30 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Rottamazione cartelle 2018 scadenza domanda

Si tratta del primo dei cinque sabati di apertura straordinaria previsti dal nuovo contratto collettivo nazionale siglato a marzo scorso dai vertici di Agenzia delle entrate-Riscossione e dalle organizzazioni sindacali del settore. Innanzitutto bisognerà verificare se si può accedere alla rottamazione bis e proprio a tal riguardo va detto che non potrà beneficiare il contribuente che ha già aderito alla precedente Definizione agevolata senza poi pagare il dovuto entro le scadenze. Scade martedì 15 maggio il termine per la domanda di adesione alla "definizione agevolata" delle somme contestate da fisco ed enti locali.

Tutti i dettagli sono specificati nel sito di agenziaentrateriscossione.gov.it, nella pagina apposita della 'Definizione agevolata 2000/17'. Per quanto riguarda invece la possibilità di consultare online il prospetto informativo con i carichi definibili in via agevolata, il contribuente potrà accedere al modulo di richiesta in area pubblica del portale di Agenzia delle entrate-Riscossione entro le ore 9 del 14 maggio, mentre in area riservata si potrà consultare il prospetto entro le ore 23.59 del 15 maggio.

Nella seconda parte, invece, dovranno essere specificati in modo dettagliato gli avvisi o le cartelle che si vogliono rottamare.

L'articolo 30 del dpr 602/1973 prevede che, decorsi sessanta giorni dalla notifica della cartella di pagamento, sulle somme iscritte a ruolo, escluse le sanzioni pecuniarie tributarie e gli interessi, si applicano, a partire dalla data della notifica della cartella e fino alla data del pagamento, gli interessi di mora al tasso determinato annualmente con decreto del Ministero delle finanze con riguardo alla media dei tassi bancari attivi.

Il successo che ha ottenuto la rottamazione del 2017, ha fatto sì che la stessa venisse ad essere riconfermata, con alcune novità, nel 2018 con il nome di Rottamazione bis.

Aderire alla Definizione agevolata è semplice, basta collegarsi al sito dell'Agenzia delle Entrate e compilare l'apposito form entro il 15 maggio 2018.

Una volta inviata la domanda di rottamazione cartelle 2018 all'Agenzia delle Entrate-Riscossione, il contribuente, riceverà entro il 30 giugno 2018 l'importo delle cartelle che possono essere oggetto di condono, la scadenza delle rate e i relativi bollettini di pagamento o, in alternativa, l'eventuale diniego. Possono fare richiesta anche i contribuenti che non sono stati ammessi alla precedente definizione agevolata solo se al 24 ottobre 2016 avevano un piano di rateizzazione in essere con l'agente della riscossione e non erano in regola con i pagamenti delle rate in scadenza entro il 31 dicembre 2016. Ma si potrà anche effettuare il pagamento direttamente agli sportelli dell'Agenzia, sul portale web e via App Equiclick (in questi ultimi due casi solo per utenti autenticati).

Dall'Agenzia delle Entrate arriva una buona notizia per i contribuenti che hanno versato in ritardo gli importi richiesti con le cartelle di pagamento.