Casa » Sport

Voti Atalanta-Milan 1-1, Europa League rimandata

14 Mag, 2018, 19:08 | Autore: Ave Pintor
  • Milan-Atalanta 0-2 il film della partita

Il ko in casa della Fiorentina contro il Cagliari spiana la strada ai nerazzurri che scendono in campo di fronte al Milan nel tardo pomeriggio con la consapevolezza che potrebbe bastare anche un pari per mettere in cassaforte l'Europa League. E' arrivato un 1-1 che lascia molto amaro in bocca.

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Abate, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Locatelli, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu.

PRIMO TEMPO - Le due squadre, considerata la posta in palio, mettono in mostra una grande concentrazione sin dai primi minuti di gioco, di fatto la gara, nella prima parte del match, si rivela molto equilibrata e priva di grandi occasioni da rete. La reazione del Milan non si fa attendere.

Per il Milan la trasferta di Bergamo è un match ball per l'Europa. Per il fischietto di Torre Annunziata è semplice fallo. Il difensore brasiliano - sugli sviluppi di una punizione di Suso - anticipa Nikola Kalinic a tu per tu con il portiere della Dea.

Europa, rieccoci. Ormai è fatta, si può anche toccare ferro ma cosa deve succedere perché... non succeda? Cristante sfiora ripetutamente il goal dell'ex ma, molta imprecisione e le chiusure di Donnarumma, sono fondamentali per mantenere lo 0-0. Poco dopo, è l'ex Kessie (60') a colpire dal limite, freddando Berisha. Vantaggio rossonero firmato l'ivoriano che non esulta per il suo trascorso a Bergamo.

Al 64' espulso Toloi (A) per aver applaudito l'arbitro Guida. Nel finale di gara i padroni di casa provano ad agguantare un meritato pareggio e al 92' ci riescono: cross perfetto del neo entrato Ilicic, errore evidente di Abate e colpo di testa vincente firmato Masiello. Ma l'espulsione di Montolivo riequilibra tutto e al 91′ succede lo stesso con il risultato: Masiello di testa infila Donnarumma e non permette al Milan di blindare il sesto posto.

Josip Ilicic ha segnato tre reti contro il Milan in Serie A, una proprio nella sfida d'andata; lo sloveno ha eguagliato in questa stagione il suo record di partecipazioni al gol (18: 11 reti e sette assist), come nel 2015/16.