Facebook, circa 200 app sospese in un'altra inchiesta sull'uso improprio dei dati

15 Mag, 2018, 14:42 | Autore: Abelardo Magnotti
  • Facebook valuta l'ipotesi di lanciare una sua criptovaluta

In poche settimane Cambridge Analytica è stata costretta a chiudere, come effetto collaterale dello scandalo.

Tra i contenuti, anche i racconti di adolescenti di tutto il mondo sull'uso della tecnologia e della rete e i consigli per prendersi una pausa dai social.

Ti diamo il benvenuto nel portale per gli adolescenti.

Contiene nozioni di base sul social network e informazioni su quali dati la piattaforma raccoglie e come vengono utilizzati; informazioni su come controllare la propria esperienza in materia di sicurezza, segnalazione dei contenuti e su come decidere chi può vedere ciò che si condivide. Principi innegabilmente utili, sicuramente generalisti, velatamente superficiali, probabilmente poco incisivi.

Pensa prima di agire: Prima di pubblicare un contenuto visibile a tutti, fermati a pensare: "Mi sentirei a mio agio nel leggerlo ad alta voce davanti ai miei genitori e ai miei nonni?". La sicurezza è un tema che viene fuori spesso quando parlo alle persone di questa generazione del modo in cui vivono le loro vite sociali e creative sui social media. Fai attenzione a chi inviti a entrare nel tuo spazio personale, controlla regolarmente la tua lista di amici, accetta richieste di amicizia dalle persone che conosci, controlla attentamente chiunque altro voglia contattarti. Lo stesso vale per la condivisione di informazioni sui tuoi amici senza la loro autorizzazione: non farlo.

Non lasciare la porta aperta "Lo sai già, ma è bene ripeterlo: non condividere la tua password con nessuno, né con i tuoi amici, né con la persona con cui esci". È buona regola non condividere il tuo indirizzo o la tua posizione esatta quando fai qualcosa, così come non condividere altri dettagli privati sulla tua vita. Se qualcosa non ti torna nel comportamento di un amico di Facebook, parla con lui.

Aiuta gli altri: Supporta gli amici più svantaggiati di te, che devono affrontare piu' difficolta' o hanno semplicemente bisogno di una mano. Sul portale, si presenta così: "Ciao!"

Pagina che vi consigliamo di consultare con frequenza visto che vi da delle informazioni circa il vostro account e se questo rientra in un qualche scandalo di "prelievo dati". Il portale potrebbe dunque avere dubbia utilità pratica, ma configura comunque un tassello doveroso che il social network ha il merito di aver portato online.