Casa » Sport

Roma-Juventus, De Rossi: "Obiettivo? Cercare di scucire lo scudetto alla Juve"

15 Mag, 2018, 00:53 | Autore: Ave Pintor
  • Vota anche tu!   In Roma Juventus segneranno entrambe le squadre?  
   Leggi di più tra 5    Annulla redirect  
  
 
  Sì   
 
  No

Troveremo un accordo, perché il mio desiderio è continuare. Non è mio dovere parlarne, ma dico che bisogna aspettare chi arriva e valutarlo dopo un po' di tempo. Spal, Crotone, Cagliari, ma anche Chievo ed Udinese sono pronte ai novanta minuti decisivi che sanciranno Paradiso o Inferno.

Sono d'accordo, c'è stato un miglioramento che riconduco tutto all'allenatore e alla società, che sta facendo dei passi in avanti. "La Juve vincendo per sette anni di fila ha amplificato certe sensazioni, soprattutto qui a Roma dove non si vince da un po'". "Noi stiamo crescendo ma non dobbiamo smettere". Poche le emozioni sul campo, serviva solo non perdere: così è stato ed ecco che la bacheca juventina riceve un nuovo regalo. Le voci su Dzeko ci hanno condizionato ma abbiamo perso delle partite anche per altri motivi. Dougals Costa è entrato al 67′ e ha esordito con due sombreri e un cambio gioco al volo, Pjanic ha gestito il pressing puntuale di almeno due giocatori della Roma con la maestria e la sicurezza di chi abitualmente fa questo lavoro da anni.

Forse la miglior stagione tua? . Infine, Roma-Juventusè visibile anche su NowTV, la piattaforma che da un anno sostituisce il servizio di Sky Online, per chi ha acquistato il pacchetto. Abbiamo fatto un passaggio di crescita in Italia.

C'è cosi tanta differenza tra Italia e resto d'Europa? . Non ha, del resto, la certezza di chiudere il torneo sul podio: dipenderà dai risultati di domenica prossima, dal suo a Reggio Emilia contro il Sassuolo e anche dallo spareggio dell'Olimpico tra la Lazio e l'Inter. Però l'importante è che siamo arrivati primi noi. All'Olimpico si gioca una gara piacevole. Abbiamo visto cosa ti offre la Champions, farne una buona può cambiare l'autostima, un contratto per i più giovani. Purtroppo giochiamo in contemporanea e non possiamo vederla ma sarebbe bello al di là del tifo e delle simpatie. Un cambiamento che mi piace tanto come potrebbe essere quello delle seconde squadre.”. Quattro Scudetti festeggiati, di cui il primo al Flaminio, altrettante Coppe Italia, una Champions League e una Supercoppa. Ci provano tutti, non lo salta mai nessuno.

Quelli che hanno fatto tenere la barra dritta sono stati gli italiani, quel gruppo che ha trovato gusto a vincere.

Mandzukic 5: una delle peggiori partite stagionali da parte dell'attaccante croato che questa sera manca completamente.