Si è costituito l'autore della sparatoria nel vibonese

15 Mag, 2018, 10:29 | Autore: Menodora Allio
  • L’auto rinvenuta

Nel corso della scorsa notte si è costituito nel carcere di Vibo Valentia il 32enne che venerdì scorso, tra Limbadi e Nicotera, ha ucciso due persone e ne ha ferita un'altra. Poco prima che si presentasse spontaneamente, la sua auto era stata ritrovata dagli investigatori che per individuarlo per giorni hanno battuto le campagne tra Vibo Valentia e Rosarno.

Olivieri, assistito dal difensore di fiducia, è stato sentito sul movente che lo ha portato ad uccidere Giuseppina Mollese e Michele Valerioti. Sul contenuto dell'interrogatorio, al momento, non é trapelata alcuna indiscrezione. La vettura (una Fiat Panda), rinvenuta dai militari della Compagnia di Tropea in località Colarizzi di Spilinga, era stata data alle fiamme. Non si sa, al momento, dove Olivieri abbia lasciato il fucile utilizzato per compiere il duplice omicidio, che non aveva con sé nel momento in cui si é presentato i carcere.