Ungheria, Orban vince: la fondazione di Soros lascia il Paese

15 Mag, 2018, 19:25 | Autore: Menodora Allio
  • Ungheria la Ong di Soros abbandona il Paese

Stamane Open society ha annunciato che chiuderà la sua sede di Budapest a fronte della situazione legale in Ungheria, definita da un suo comunicato "sempre più repressiva". Questo l'annuncio trasmesso martedì dalla fondazione creata dal miliardario George Soros, che finanzia diverse Organizzazioni non governative.

"È diventato impossibile proteggere la sicurezza delle nostre operazioni e del nostro personale contro l'ingerenza arbitraria del Governo", ha dichiarato il presidente della OSF, Patrick Gaspard.

Sulla questione dei migranti, Orban ha sottolineato la voglia del suo paese di difendere le frontiere del sud dal flusso delle nuove ondate di arrivi, mentre Morawiecki ha ribadito l'impegno del proprio governo di aiutare "sul luogo" le popolazioni colpite dalle guerre o povertà. Ma per ora la prima battaglia l'ha vinta Orban. Ieri Antal Rogan, ministro nel nuovo governo e altissimo esponente della Fidesz (appunto il partito del premier Orbán), aveva detto che "abbiamo bisogno di una legge sulle Ong e sulle attività di Soros ancora piú dura di quella il cui testo è pressochè pronto", preannunciando dunque ulteriori inasprimenti.