Ruby ter, nuovo rinvio a giudizio per Berlusconi: a processo per corruzione

16 Mag, 2018, 14:17 | Autore: Menodora Allio
  • Berlusconi

Silvio Berlusconi è stato rinviato a giudizio per corruzione dal Tribunale di Roma nell'ambito di uno dei filoni dell'indagine Ruby ter, secondo fonti giudiziarie. Berlusconi è accusato di corruzione in atti giudiziari, mentre per Bonasia a quest'accusa si aggiungo quelle di calunnia e falsa testimonianza. Secondo il pm Laura Longo, il leader di Forza Italia avrebbe destinato somme di denaro alla ragazza affinché rilasciasse in aula dichiarazioni non veritiere su quanto avveniva nella villa dell'ex premier.

L'udienza è stata rinviata al 1 giugno per la discussione della difesa di Berlusconi al termine della quale il gup dovrà decidere se sollevare il conflitto di competenze tra procure o accogliere la richiesta di rinvio a giudizio. Dalle intercettazioni disposte dalla procura di Milano nel 2012, Roberta Bonasia veniva definita come possibile "compagna" dell'allora presidente del Consiglio, circostanza sempre smentita dagli interessati. "Roberta Bonasia ha preso possesso di tutto". Berlusconi andrà a processo, che inizierà il prossimo 23 novembre, con la sola accusa di corruzione, mentre ad Apicella viene contestata anche l'accusa di falsa testimonianza.

I legali di Berlusconi, intanto, hanno depositato delle memorie, in cui fra l'altro invitano il Gup Francesca Christillin a interpellare la Cassazione sulla competenza territoriale.