Casa » Sport

Il Giro d'Italia a Santarcangelo. Le modifiche alla viabilità

17 Mag, 2018, 15:31 | Autore: Ave Pintor
  • Giro d'Italia 2018

Discreto Domenico Pozzovivo (Bahrain Merida), poco adatto a strappi secchi come quello che portava al traguardo di Osimo, appena sufficiente invece Fabio Aru (UAE Team Emirates) che ha perso altri 31 secondi da Yates abbuoni compresi. peggio di lui comunque Chris Froome: il capitano del Team Sky ancora una volta è parso lontano dalla condizione migliore e ha incassato 50 secondi netti dalla maglia rosa, soddisfatto di quanto ha combinato: "Su Aru e Lopez avevo già un buon vantaggio - ha detto Simon dopo il podio - e qui volevo soprattutto guadagnare su Dumoulin e sono contento di aver preso qualcosina".

Giro d'Italia 2018, la diretta della decima tappa: vincitore e maglia rosa live e aggiornamenti in tempo reale sulla frazione che da Penne arriva a Gualdo Tadino. Quindi si avvantaggiano alcuni di questi: Davide Ballerini (Androni-Sidermec), Luis Leon Sanchez (Astana), Matej Mohoric (Bahrain-Merida), Ben Hermans, Krists Neilands (Israel Cyclcing Academy), Ben King (Dimension Data), Thomas Scully (EF Drapac), Tony Martin (Katusha-Alpecin), Koen Bouwman (LottoNL-Jumbo), Jarlinson Pantano, Mads Pedersen (Trek-Segafredo), Valerio Conti (UAE Emirates), Jacopo Mosca (Wilier-Selle Italia).

ATTACCHI - Dopo il traguardo volante di Sarnano (primo Yates, secondo Pinot) scatta Marco Frapporti che si lancia al vento con oltre 80 km davanti. Lo stesso, almeno ad oggi, non si può dire, per Aru e Froome. "Non dimenticate che l'anno scorso si decise tutto all'ultimo giorno e i primi tre a Milano furono racchiusi in 40 secondi". Sono tanti gli appassionati di ciclismo che in attesa dell'arrivo della tappa, previsto per le 17, hanno visitato non solo il villaggio del giro ma anche i musei cittadini e il monumento più importante: la Rocca Flea, esempio di fortezza federiciana. "Pinot (Fra) 1'04"; 4. Tom DUMOULIN. 9. Non parla: fa. "G. Bennett (Nzl) 2'09"; 7. Yates, al secondo successo in questa edizione, consolida così il comando della classifica generale. "Richard Carapaz (Ecu) a 1'56", 10. "Dennis (Aus) 2'36"; 8. Capitolo sardo: "vero, quel tipo di strappo non gli di addice, ma altri 21", ai quali da aggiungere i 10 di abbuono, creano ulteriore divario.