Pensioni, l’obiettivo è quota 100 ma l’età minima è 64 anni

05 Giugno, 2018, 15:56 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Di Maio: “Jobs Act va rivisto, supereremo la Fornero con la quota 100”

E il Partito Democratico?

Daremo fin da subito la possibilità di uscire dal lavoro quando la somma dell'età e degli anni di contributi del lavoratore è almeno pari a 100, con l'obiettivo di consentire il raggiungimento dell'età pensionabile con 41 anni di anzianità contributiva, tenuto altresì conto dei lavoratori impegnati in mansioni usuranti. Si tratterebbe, al contrario, direnderla strutturale. "Dobbiamo dire che il contratto che hanno presentato dobbiamo dire che di lavoro parla pochissimo e l'unica cosa citata sono i voucher, cioè la peggiore delle soluzioni". Infine, per quanto riguarda i 41 anni dicontributi, sono d'accordo.

"Sappiamo che è un tema che hanno sollevato da molto tempo".

Governo, PENSIONI QUOTA 100 ultimissime novità.

Damiano, preoccupato, dice nella sua ultima nota stampa: su quota 100 se davvero fosse reale il limite dei 64 anni [VIDEO], per potervi accedere, questa scelta sarebbe penalizzante specie per chi svolge mestieri gravosi che oggi possono accedervi con quota 99, a partire dai 63 anni. Un quesito che troverà risposta non appena il patto di Governo si tradurrà in una proposta concreta.

Pensione a quote: come funziona? "Poi, è evidente, deciderà Di Maio", le sue parole a La Stampa. "Il Job Act va rivisto, c'è troppa precarietà". Faremo dei provvedimenti per aiutare chi e' povero, molti di questi sono nel Sud. Come auspicato anche dal neo ministro del welfare Luigi Di Maio, la riforma delle pensioni che il governo gialloverde propone consentirebbe di lasciare il lavoro potendo vantare, tra contributi ed età, il quoziente 100, ovvero 64 anni di età e 36 di contributi.

Così la segretaria della Cgil, Susanna Camusso, a margine del Festival dell'economia a Trento, sulle affermazioni del ministro Luigi Di Maio. Il leader del Movimento 5 stelle dovrà lavorare sulla riforma pensioni da portare in Parlamento. Da rivedere anche la legge Fornero ma anche investimenti per le auto elettriche. Soprattutto chi aspetta il superamento della riforma Fornero e quindi l'introduzione delle Quote. Si passerebbe infatti, per la pensione di vecchiaia a a 67 anni di età, mentre per quella anticipata si sposterebbe a 43 anni e 3 mesi di contributi il requisito contributivo necessario per la richiesta.

Governo Conte, PENSIONI COSA CAMBIA. Diverso se si pone una condizione anagrafica di 64 anni.

Brambilla lo spiega in una intervista su Repubblica in cui enuncia i paletti della riforma: la quota 100 non potrà essere ottenuta sommando, per esempio, 60 anni di età e 40 di contribuzioni.

L'Ape Sociale invece dal 1° gennaio 2019 dovrebbe essere accantonata.