Morto Anthony Bourdain, Asia Argento: "Sono devastata, era il mio amore"

08 Giugno, 2018, 21:58 | Autore: Menodora Allio

Volto di programmi tv trasmessi in tutto il mondo, con una profonda conoscenza della cucina di mezzo mondo, viaggiando sempre alla ricerca di nuove ricette e nuovi sapori. Asia ha proseguito il suo ricordo di Anthony esprimendo ciò che Bourdain è stato per lei: "Era il mio amore, la mia roccia, colui che mi proteggeva".

Ancora più nota e premiata con ben 5 Emmy Awards è "Parts Unknown", la serie per la CNN che ha contribuito a espandere palati e orizzonti in egual misura. Star della cucina e del piccolo schermo, aveva 61 anni ed era legato sentimentalmente ad Asia Argento. Sono devastata. I miei pensieri sono per la sua famiglia.

Lo chef si trovava a Strasburgo per lavorare alle riprese della sua serie Parts Unknown, trasmessa sulla rete statunitense Cnn e in onda anche in Italia con il titolo di Cucine segrete.

Un suicidio che arriva ad appena tre giorni da quello della stilista Kate Spade, che si è impiccata martedì nel suo appartamento a Manhattan.

Lo ha trovato il suo amico chef, Eric Ripert.

"È con incredibile tristezza che possiamo confermare la morte del nostro amico e collega, Anthony Bourdain", ha detto un portavoce del network in una dichiarazione pochi muniti fa. L'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama è stato tra i primi ad esprimere il suo cordoglio per la morte dello chef postando sui social una foto di un incontro che i due avevano avuto recentemente, nel corso del quale avevano discusso di cultura del cibo su scala globale.

Qualche ora prima del suicidio del compagno Anthony Bourdain, l'attrice Asia Argento era stata sorpresa per le strade di Roma in compagnia del giornalista francese Hugo Clement.

"Il suo amore per le grandi avventure, nuovi amici, buon cibo e vino e le straordinarie storie del mondo lo hanno resto un narratore unico". Lo chef è stato accanto all'attrice italiana proprio nei mesi in cui scoppiava lo scandalo delle molestie sessuali da parte di Harvey Weinstein e la nascita del movimento #metoo.