Morto suicida lo chef americano Anthony Bourdain. Era legato ad Asia Argento

08 Giugno, 2018, 17:55 | Autore: Cleonico Iarussi
  • Slaven Vlasic via Getty Images

Il suo grande amore per l'avventura, per le amicizie, per il buon cibo e il buon vino, le sue storie riconosciute in tutto il mondo hanno fatto di lui uno storyteller unico.

Parliamo di Anthony Bourdain, noto volto televisivo del programma della CNN Parts Unknow, e precedentemente conosciuto per il suo libro Kitchen Confidential, che alla sua uscita fece grande scandalo poiché in esso si denunciava l'uso di sostanze stupefacenti di cui facevano uso i collaboratori di rinomate cucine americane per sostenerne i folli ritmi richiesti loro.

Un suicidio che arriva ad appena tre giorni da quello della stilista Kate Spade, che si è impiccata martedì nel suo appartamento a Manhattan.

Prima del legame con Asia si era sposato in seconde nozze con una donna sarda, anche lei legata al mondo dell'alta cucina: con Ottavia Busia ha avuto una bambina, Ariane, i due si sono separati nel 2016, dopo 9 anni di matrimonio.

Le reazioni stupefatte alla sua morte da parte di spettatori, colleghi chef, celebrità e altri hanno travolto i social media. Tra i primi a commentare la scoparsa dello chef, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump: "La morte di Anthony Bourdain è un evento molto triste". "Sono scioccato e profondamente rattristato", ha scritto su Twitter lo chef e star di "Queer Eye", Antoni Porowski. A trovarlo senza vita nella sua camera d'albergo la mattina di venerdì 8 giugno è stato il suo amico e chef francese Eric Ripert.

Bourdain era un volto di spicco nel mondo culinario e non solo. Sosteneva le popolazioni emarginate e faceva una campagna per condizioni di lavoro più sicure per il personale dei ristoranti.