Di Maio. Subito reddito di cittadinanza. Cambierò i vertici dei miei ministeri

09 Giugno, 2018, 13:25 | Autore: Nazario Acquaviva
  • ANSA
					Di Maio all’arrivo in Sicilia

Fondamentale per Luigi Di Maio, non così proritario per Matteo Salvini.

"Oggi come oggi è impensabile consegnare ai centri per l'impiego il controllo del reddito di cittadinanza perché esistono solo sulla carta".

(AdnKronos) - Il 'senatur' Umberto Bossi interviene in Aula a Palazzo Madama durante il dibattito sulla fiducia al governo Conte e subito marca la differenza con i colleghi del Carroccio.

Il reddito di cittadinanza: le sue polemiche e le sue incognite. 'Una delle prime cose che faremo è abolire i vitalizi perché la delibera è già pronta', ha dichiarato Di Maio.

Pensione di cittadinanza, chi paga?

Questo discorso vale per il singolo cittadino, mentre qualora ci si trovasse dinanzi a un nucleo familiare vero e proprio, il meccanismo cambierebbe per diventare ovviamente più generoso: nel caso di una coppia, per esempio, si parla di un assegno mensile minimo di 1.170 euro. Una misura lontana da qualsiasi logica assistenzialista, che rappresenta invece un passo importante per ridare dignità ai cittadini. Nel corso del suo intervento a Ragusa, il neo ministro del Lavoro ha sottolineato che il suo obiettivo, adesso, è contrastare la povertà, quindi farà il possibile per portare rapidamente in Parlamento il reddito e la pensione di cittadinanza. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nella sue dichiarazioni programmatiche al Senato. "Un sostegno al reddito condizionato alla formazione e al reinserimento nel mondo del lavoro".

Per cui se in una famiglia di 3 persone, la madre e il padre sono disoccupati ed hanno un figlio maggiorenne a carico, la misura del reddito di cittadinanza è piena, ovvero 780 euro per la madre e 780 euro per il padre, per un importo totale di 1560 euro al mese.