Matteo Salvini: "Con la Flat Tax i ricchi pagheranno meno tasse"

09 Giugno, 2018, 02:39 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Getty Images  iStock

Per quanto riguarda, invece, la flat tax applicata alle imprese non esistono al momento dettagli certi, ma dovrebbero essere indicati a breve visto che la riforma dovrebbe partire dal primo gennaio 2019. "Mi sembra che ci sia un accordo sul fatto di far partire la Flat tax sui redditi di impresa a partire dall'anno prossimo". Cosi' l'ufficio stampa della Lega precisa il pensiero di Matteo Salvini sulla flat tax. A questo sono legate tre livelli di deduzioni da 3mila euro:?per ogni componente del nucleo familiare fino a 35mila euro di reddito complessivo; solo ai familiari a carico nella fascia 35-50mila.

"L'obiettivo è aiutare tutti e che tutti paghino meno: chi guadagna di meno e chi guadagna di più". I risparmi più consistenti della flat tax, già ribattezzata dual tax, si registrano nella fascia fra i 60 e gli 80mila euro. "In generale, posso dire che se si riducono le tasse sulle imprese questo può costituire uno stimolo importante per spingere le imprese a fare nuovi investimenti", le parole di Nicola Rossi, che sottolinea: "Avere più soldi a disposizione può cambiare il comportamento e le abitudini di spesa degli italiani".

Potrebbe esserci una partenza in due tempi per la flat tax. Gli fa eco Roberto Speranza che parla, anche lui, di 'Robin-Hood-al-contrario' e tuona contro i 50 miliardi che la flat tax toglierebbe a sanità pubblica e istruzione. "La cosa che colpisce di più - ha aggiunto - è che questa frenata sulla flat tax ai cittadini viene motivata dicendo che verrà privilegiata quella per le imprese". E sulla progressività ha spiegato: "Ci sono le deduzioni che garantiranno a chi non paga oggi di continuare a non pagare, ma in Italia il denaro deve tornare a circolare". "E a ridurla - dal 27,5% al 24% - e' stato il governo Renzi", ha detto Luigi Marattin, parlamentare del Pd. Prima si chiamava Irpeg, e ora si chiama Ires, e tassa proporzionalmente i redditi delle societa' di capitali.

"Stiamo preparando un dossier su 'spiagge sicure', per evitare almeno in parte il dramma dell'abusivismo che colpisce commercianti e bagnanti", ha annunciato infine il ministro dell'Interno indicando uno dei temi temi su cui sta lavorando in questi primi giorni al Viminale. "Noi lavoriamo per mantenere fede agli obiettivi che ci siamo posti".