Asia Argento: le prime parole sulla morte di Anthony Bourdain

10 Giugno, 2018, 07:10 | Autore: Cleonico Iarussi
  • E morto lo chef Anthony Bourdain

Aveva 61 anni. Secondo quanto riportato dalla CNN, Anthony si sarebbe tolto la vita venerdì. "È con estrema tristezza che confermiamo la morte del nostro amico e collega, Anthony Bourdain", si legge in una nota della Cnn dove la star-chef conduceva 'Parts Unknown', programma tv sulle cucine e i ristoranti del mondo (in onda anche in Italia con il titolo di Cucine segrete).

E sul collega scomparso, che era una figura rivoluzionaria nel mondo culinario ha detto: "Anche da un punto di vista estetico, con i suoi tatuaggi e il suo stile, Bourdain è stato un punto di rottura". La Argento ha deciso di affidare le sue prime parole a Twitter: "Anthony metteva se stesso in tutto ciò che faceva". Il suo essere brillante e senza paura ha ispirato tantissime persone e la sua generosità non conosceva confini. Era il mio amore, la mia roccia, il mio protettore, sono molto più che devastata. Si attendono esami tossicologici per capire se Anthony Bourdain avesse fatto uso di farmaci o di altre sostanze prima del decesso. Le autorità francesi sono certe che si sia trattato di un gesto estremo: "Non c'è alcun elemento che ci faccia sospettare che qualcuno sia entrato nella stanza". "Vi chiedo di rispettare la loro privacy, e la mia".

Pochi giorni fa Asia è stata fotografata insieme a un giornalista francese di 28 annui, Hugo Clément. Si trovava all'hotel Le Chambard a Kaysersberg, per girare una puntata del suo show Parts Unknown. In un'intervista aveva anche sottolineato di esserle grato per averle aperto gli occhi sulle molestie sessuali che le donne subiscono in diversi settori, tra cui il suo, ossia quello dell'industria della ristorazione.

"Il suo amore per le grandi avventure, nuovi amici, buon cibo e vino e le straordinarie storie del mondo lo hanno resto un narratore unico". I nostri pensieri e le nostre preghiere sono rivolte a sua figlia e alla sua famiglia in questo momento incredibilmente difficile.