Casa » Sport

Roma, Monchi: "Alisson? Tutto ha un tempo. Abbiamo un centrocampo forte"

10 Luglio, 2018, 22:22 | Autore: Ave Pintor
  • Conferenza CRISTANTE: “Davanti all'offerta della Roma non ho esitato. Di Francesco vuole bel calcio e pressing alto”

"Lo scorso anno ho incontrato la Roma e mi ha fatto una bella impressione - ha detto - I risultati sia in Champions che in campionato, poi, lo hanno dimostrato".

Dopo aver presentato Cristante, esaltandone le caratteristiche tecniche, Monchi ha parlato a ruota libera del mercato giallorosso. Sicuramente mi aveva fatto una grande impressione, il mister ha fatto un gran lavoro e si è visto. Ho letto con soddisfazione che lui è convinto di rimanere e fare cose importanti. Ho fatto le mie esperienze, mi hanno dato tutte quel qualcosina in più. "Non posso dirti un giorno preciso ma tutto ha un tempo, è logico". "All'Atalanta sono arrivato nel momento giusto, dove ho potuto esprimere al meglio il mio potenziale, aiutato dall'ambiente e dall'allenatore. Penso a me stesso, al presente a crescere e a fare bene". "Ce ne sono tanti forti e qualcosa sicuro si farà". L'ex centrocampista dell'Atalanta, un po' a sorpresa, sceglie la maglia numero 4 di Radja Nainggolan, raccogliendo così un'eredità pesante, che però, sembra non scalfirlo: "Non arrivo qui per fare la guerra a chi c'è stato prima di me - dice il 23enne in sala stampa a Trigoria -".


Nei confronti dei tifosi c'è in qualsiasi caso, chiunque arriva deve dimostrare ai tifosi di giocare anche per loro.

"No, sono tranquillo. Lavorando nel modo giusto, con un grande allenatore che abbiamo qui che sa valorizzare centrocampisti e mezzali, con lavoro e voglia si può fare bene anche qui". Non volevo diventare un titolare fisso, volevo crescere e fare le mie esperienze. In uscita dobbiamo vedere il mister, ma tutto ha un tempo e un senso. È ancora presto, per ora ci ha dato degli input generali di ciò che vuole: "fare un bel calcio e pressare alti". "Per il romanista deve essere motivo di felicità averli entrambi". "Pellegrini rimarrà qui tanti anni". "Difficile sì, ma non impossibile". Questa Roma merita di fare cose importanti, ma i tifosi meritano anche che noi lasciamo fuori le parole e passiamo ai fatti. "Questo dobbiamo fare, lavorare insieme".