In Spagna: "Juventus-Cristiano Ronaldo uno degli affari peggiori del secolo"

11 Luglio, 2018, 18:38 | Autore: Nazario Acquaviva
  • CR7 E tempo di una nuova sfida

"Provo solo un'enorme gratitudine per questo club, ma credo che sia giunto il momento di aprire una nuova fase nella mia vita ed è per questo che ho chiesto al club di accettare il mio trasferimento". Torino sarà davvero la CR City, se l'ex fenomeno del Real ha deciso di installarsi nel salotto cittadino, non distante da dove trascorse la sua ultima notte sabauda. Sarri al Chelsea lo aspetta a braccia aperte.

Ronaldo, spesso criticato in patria nonostante la media gol pazzesca e i trofei portati in dote al Real, rimane letteralmente incantato: "Quell'applauso mi ha molto emozionato", dice a fine partita. Se era prevedibile (e umanamente comprensibile) una rapida 'archiviazione' del giocatore, alcuni pareri sull'affare che ha portato il portoghese alla Juventus sembrano esagerati: "Uno dei peggiori affari del secolo, ci perderanno tutte le parti" le parole di Juan Ignacio García-Ochoa, giornalista di Marca.

La società bianconera ha comunicato di aver raggiunto l'accordo con il Real Madrid per l'acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive di Cristiano Ronaldo a fronte di un corrispettivo di 100 milioni di euro, pagabili in due esercizi, oltre il contributo di solidarietà previsto dal regolamento FIFA e oneri accessori per 12 milioni di euro. Un blitz d'altri tempi, utile per sigillare il super affare e dare un segnale di forza prima degli annunci ufficiali.


Per ora nulla di ufficiale ma si parla di circa 30 milioni di euro a stagione, una cifra pazzesca mai sognata da nessun calciatore della serie A (neppure Ibra). "Per il Real - aggiunge il comunicato del club campione d'Europa - Cristiano Ronaldo sarà sempre uno dei grandi simboli e un riferimento unico per le prossime generazioni: il Real sarà sempre la sua casa".

"Non vedo l'ora", ha detto ieri Ronaldo ad Agnelli sancendo un patto Champions che fa già storia.