Casa » Sport

De Vrij, la Lazio è il passato

12 Luglio, 2018, 03:00 | Autore: Ave Pintor
  • De Vrij: «Lazio-Inter è il passato e non ho nulla di cui vergognarmi»

Sono felicissimo e convinto di aver fatto la scelta giusta.

Dopo Radja Nainggolan, Matteo Politano e Asamoah arriva anche il turno di Stefan de Vrij: il difensore olandese quest'oggi ha tenuto la consueta conferenza stampa di presentazione al pubblico interista. Inevitabile un riferimento alla Lazio, soprattutto a quell'ultima e decisiva partita per la Champions giocata contro l'Inter che sapeva essere già la sua futura squadra: "Alla Lazio aveva comunicato la mia scelta già da due-tre settimane". Se rigiocherei quella partita?

Ci siamo sentiti. Nessuna squadra mi ha voluto come l'Inter e ringrazio la società per la fiducia che mi ha dato. "Ci siamo salutati, ci siamo dati l'in bocca al lupo a vicenda". Nessuna preoccupazione per Cristiano Ronaldo alla Juventus: "Per il calcio italiano è bellissimo - ha concluso - ma io sono concentrato sull'Inter. Siamo carichi, vogliamo confermarci e ci sono tantissime ambizioni, vogliamo continuare a crescere". Perché il numero 6?

"Non ho preferenze di modulo, ho giocato sia a 3 che a 4 in difesa. Provo ad essere un esempio nel modo di lavorare, sono positivo e sorridente in spogliatoio e cerco di aiutare i miei compagni quando posso".


Per la fiducia che la società mi ha dato.

"Il ritiro è una bella esperienza, importante per conoscere i compagni e fare bene come squadra".

"Come dicevo prima credo nel progetto, la società vuole crescere e quindi pure la squadra si sta muovendo molto bene".

Nella tua scelta ha influito anche Spalletti? Quella gara ormai è il passato, non si può tornare indietro, è andata come è andata. "L'obiettivo per la stagione è far bene in tutte le competizioni -prosegue-. Ma se mi guardo allo specchio, penso che ho sempre fatto tutto quello che ho potuto in questi anni, fino all'ultimo minuto".