Caos a Pomigliano, operai FIAT in protesta dopo l’acquisto di Cristiano Ronaldo!

13 Luglio, 2018, 11:54 | Autore: Nazario Acquaviva

Se sarà un affare, o meno, per la Juventus lo deciderà il campo, sebbene qualche tifoso avversario parta già sconfitto in partenza. Questa è l'altra faccia della medaglia, il volto di chi alle prese con problemi congiunturali piuttosto insidiosi, ritiene irridente un esborso economico di tale portata per convincere Cristiano Ronaldo ad indossare la gloriosa casacca della Vecchia Signora. "Tieni presente che i soldi che la Juve ti vuole dare, come tutto quello che posseggono i padroni, ha un'unica fonte: il lavoro di noi operai", chiedendo al portoghese una dichiarazione pubblica sulla vicenda.

L'Unione Sindacale di Base ha scritto che "è inaccettabile che mentre ai lavoratori di FCA e CNHI [gruppo produttore di veicoli speciali, sempre di proprietà di Exor] l'azienda continui a chiedere da anni enormi sacrifici a livello economico, la stessa decida di spendere centinaia di milioni di euro per l'acquisto di un calciatore".

"Di fronte a tanta iniquità non si può che scioperare", apre il comunicato, duro e aspro nei confronti di una proprietà accusata di tenere più al 'giocattolo' Juventus che non al benessere dei propri dipendenti, che pure permettono di fatturare milioni e milioni di euro.


Il sindacato fa riferimento ad una disparità di trattamento tra gli operai, la cui cinghia viene stretta sempre più spesso tra ammortizzatori sociali e misure simili, e l'acquisto del campione ex Real Madrid, per cui verrà investita una vera e propria montagna d'oro: "Ci viene detto che il momento è difficile, che bisogna ricorrere agli ammortizzatori sociali in attesa del lancio di nuovi modelli che non arrivano mai". E' giusto tutto questo?

"Per le ragioni sopra descritte l'Unione Sindacale di Base di stabilimento proclama sciopero alla Fca di Melfi dalle ore 22 di domenica 15 luglio fino alle ore 6 di martedì 17 luglio 2018". È normale che una sola persona guadagni milioni e migliaia di famiglie non arrivino alla metà del mese? - si legge nel comunicato -. Sembra che faccia proprio questo, se preferisce "il mondo del gioco, del divertimento".

Lascia qui il tuo commento!